Home

Come noto l’introduzione della nuova legge regionale 19 sul ‘Codice dell’edilizia’ sta portando non pochi problemi agli operatori del settore. Tra le varie questioni poste sul tavolo è emersa in maniera preponderante quella relativa al rispetto degli indici di fabbricabilità espressi dal Piano Urbanistico Regionale Generale del 1978 per le zone omogenee della nostra regione.

Secondo un’interpretazione ormai diffusa infatti, l’adozione del c.d. ‘Piano Casa‘, art 57, 58 e 59 della LR 19/2009, è consentita in deroga agli indici espressi dagli strumenti urbanistici comunali, ma non a quelli eventualmente previsti da leggi sovraordinate e di settore, qual è, nel caso specifico, il PURG. Un’interpretazione che trova riscontro anche dai ‘rumors’ provenienti dagli uffici tecnici del Comune di Trieste.

In questo quadro molti dei nostri iscritti ci hanno chiesto informazioni in merito allo strumento urbanistico in oggetto.

Infine, a seguito della nostra richiesta del 7 gennaio scorso , la Regione ha diffuso da oggi, nella sezione ambiente e territorio, tutta la documentazione relativa al PURG. Cogliamo l’occasione per ringraziare Marco Lunardis del Servizio sistema informativo territoriale e cartografia della Direzione centrale pianificazione territoriale, autonomie locali e sicurezza e l’ing. Agapito per la disponibilità dimostrataci.

Sito regione – PURG

Pubblicità