Home

Ieri, lunedì 14 giugno, una delegazione dell’Ordine di Trieste composta dal presidente Andrea Dapretto, dal consigliere Piero Ongaro e dall’architetto Elisabetta Borghi, per conto della Federazione degli Ordini, ha incontrato l’Assessore regionale alla pianificazione territoriale, autonomie locali e sicurezza, relazioni internazionali e comunitarie, Federica Seganti.

Scopo dell’incontro è stato quello di esporre e spiegare il lavoro della commissione sul regolamento d’attuazione al Codice dell’edilizia (LR 19/2009).

In un clima disteso e fortemente collaborativo la delegazione ha esposto in particolare una proposta che ritiene particolarmente innovativa al fine del calcolo del volume, ovvero l’introduzione di un’altezza utile virtuale massima in grado di svincolare dal calcolo le doppie altezze, ovvero quei ‘volumi d’aria’ in grado di dare qualità architettonica agli spazi interni. La proposta, pur molto apprezzata, purtroppo risulta di difficile attuazione in quanto manca un appoggio legislativo sia all’interno del Codice sia all’interno di altra legislazione vigente.

L’avvocato Luches, presente all’incontro, ha comunque assicurato che il lavoro fatto dalla nostra commissione è stato preso in forte considerazione e che già alcuni aspetti sono stati integrati alla normativa in via di definizione che vedrà la luce a fine luglio o, più probabilmente, all’inizio di settembre. La commissione è stata quindi invitata a proseguire il proprio lavoro di collaborazione su alcuni punti specifici della norma, tra cui quelli relativi all’altezza media dei sottotetti e alla modulistica comune.

Pubblicità