Home

michelucci longarone

Sono andato a Longarone dopo il disastro del Vajont.

Sono andato, sono arrivato, ho visto questa tragedia immensa, questa distruzione, questo paese distrutto.

Ma contemporaneamente mi sono trovato di fronte una natura meravigliosa ed allora mi è venuta l’idea di una possibilità per fare una chiesa a Longarone.

E così di fronte a questa tragedia e di fronte a questo terreno sconvolto dove c’erano sotto tutti i morti, sono rimasto solo con me stesso.

Non parlando col prete non parlando con nessuno, sono rimasto solo a contemplare il paesaggio che avevo davanti e a fare le mie considerazioni sulla vita e sulla morte.

Allora in me cominciò a nascere un’idea che portasse all’esaltazione della vita: il Teatro!

Allora ho pensato ad una chiesa fatta come una teatro.

Giovanni Michelucci

Pubblicità