Home

libri

Domani, giovedì 31 luglio 2014, è in programma la discussione in Consiglio dei Ministri del cosiddetto decreto “Sblocca Italia“.

Tra i punti oggetto alcune semplificazioni per l’edilizia che traggono spunto dalle proposte fatte dNei mesi scorsi al Ministro Giampiero D’Alia dalla Rete delle Professioni Tecniche a cui aderisce il CNAPPC, tra cui il Regolamento Edilizio unico per gli oltre 8.000 comuni italiani, la certezza degli atti autorizzativi con la limitazione dell’istituto dell’autotutela della P.A. e la possibile riduzione della competenza delle Soprintendenze per la valutazione degli interventi edilizi di minore entità.

Pubblicità