Home

AGCM

Si sta concludendo la procedura dell’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato nei confronti degli Ordini degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Firenze, Roma e Torino i quali attraverso la pubblicazione on-line di un software per il calcolo dei corrispettivi professionali risultavano secondo l’AGCoM aver costituito una “intesa restrittiva della concorrenza“.

I tre Ordini hanno assunto l’impegno a sanare le azioni considerate restrittive della concorrenza, tali impegni pubblicati sull’albo dell’AGCoM sono soggetti ad osservazioni sino al 30 ottobre 2014, a cui gli Ordini potranno controdedurre entro il 29 novembre 2014.

Pubblicità