Home

Si tiene giovedì 26 febbraio 2015 il convegno dal titolo la “Gara d’appalto nelle opere pubbliche”, un momento centrale di confronto, scambio e proposta per gli operatori, le istituzioni, le imprese, i professionisti e gli stakeholders impegnati quotidianamente sul terreno, complesso e talvolta scomodo, della organizzazione e indizione di gare d’appalto legate ad opere pubbliche. Un tema sensibile a livello sociale, di estrema attualità, e tuttavia raramente affrontato con analiticità e con l’apporto simultaneo delle realtà che s’incrociano sul campo.

Il bando di gara è lo strumento portante per la realizzazione delle opere destinate al bene pubblico, e produce risvolti economici e sociali che vanno ben aldilà del suo scopo di partenza. È  il seme da cui nascerà l’opera compiuta: ci riferiamo ad opere di interesse diffuso e spesso di una certa notorietà, che i media prospettano e di cui si dibatte ben prima che ci si metta materialmente all’opera per assegnarle ed edificarle. Il bando di gara è un ‘prius’ di capitale importanza per conferire sane fondamenta all’opera di cui si affiderà la realizzazione: proprio perché nel suo capitolato si stabilisce la metodologia di approccio all’edificazione, e di conseguenza si definisce quanto rientra negli obblighi e quanto nelle facoltà del concessionario. La prospettiva cambia spesso radicalmente, se l’assegnazione opera sul presupposto e la verifica di specifici requisiti incrociati, oppure sulla base del ‘massimo ribasso’ di progetto e/o di effettiva realizzazione. Il bando di gara traccia dunque i paletti per l’affidabilità dell’opera che diventerà bene pubblico.

Al convegno patrocinato dell’Ordine partecipa tra gli altri come relatore Luciano Lazzari, Presidente del Consiglio Europeo degli Architetti (ACE-CAE).

Si segnala che il convegno non è un evento formativo organizzato dall’Ordine e quindi la partecipazione non dà diritto ad alcun CFP.

L’inscrizione gratuita può essere fatta direttamente sul sito dedicato all’evento.

programma convegno gara appalto

Annunci